Le mie Proposte

In questa sezione troverete le mie proposte: idee concrete, soluzioni tangibili ma soprattutto azioni realizzabili per fronteggiare le esigenze dei cittadini della Regione Lazio. La vostra fiducia sarà la firma sul mio impegno: un percorso da intraprendere ogni giorno al vostro fianco.

– Rafforzamento e rilancio Politiche del Lavoro

La nostra Regione è un territorio ricco di eccellenze che troppo spesso vengono mortificate. L’assenza di politiche mirate e la crisi generata da un’amministrazione lontana dai cittadini ha portato molte aziende storiche delle nostre province ad affrontare periodi di forte difficoltà. Tutto ciò si ripercuote negativamente sui posti di lavoro. Servono azioni concrete e coordinate, soprattutto in termini di fiscalità: servono incentivi e sgravi fiscali. Nasce l’esigenza di snellire i processi burocratici che soffocano le piccole e medie imprese costringendole a convivere con regole rigide, che in molti casi si trasformano in ostacoli insormontabili. E’ indispensabile una programmazione attenta e puntuale anche per quanto concerne i bandi, soprattutto quelli rivolti alle giovani imprese o a quelle che decidono con slancio e coraggio di investire sul nostro territorio. Servono azioni incisive per sostenere le vertenze relative alle aziende in crisi, per fronteggiare il reinserimento dei lavoratori che hanno perso la propria occupazione. Si rendono necessarie politiche chiare e a lungo termine per valorizzare le nostre imprese, tessuto produttivo ed economico della nostra Regione. Non abbiamo bisogno di soluzioni che durano il tempo di uno spot elettorale e si dissolvono all’indomani dell’ appuntamento alle urne. Serve una nuova storia da scrivere insieme, partendo dall’ascolto, dalla proposta e non più dalla protesta.

– Cabina di Regia Trasporti, Agenzia Unica Trasporti

L’Agenzia Unica dei Trasporti rappresenta una delle più grandi delusioni dell’attuale amministrazione regionale di centrosinistra. Tale progetto non è ancora stato portato in Aula Consiliare per l’approvazione, nonostante i diversi annunci. Si tratta di una misura, questa, che punta alla riduzione delle spese e all’ eliminazione degli sprechi. Il primo tassello di una rivoluzione dei trasporti, che mira ad un rilancio complessivo del settore. Pensiamo alle tante problematiche segnalate in questi anni dai pendolari, in primis da coloro che utilizzano il trasporto su gomma (Cotral). L’esigenza che abbiamo individuato è quella di creare una cabina di regia che faccia da collante tra le diverse realtà territoriali della nostra Regione. Tutto ciò sarebbe funzionale a comprendere le istanze delle singole aree territoriali e dargli seguito, partendo da linee guida chiare e definite, ma soprattutto condivisibili da tutti. Noi diciamo No alle decisioni calate dall’alto. Un esempio? Le rimodulazioni degli orari del trasporto regionale su gomma. Si tratta di decisioni prese trascurando il confronto con gli utenti finali e con i rappresentanti di categoria. Le nostre politiche partono dall’ascolto del territorio, passando per l’analisi dei bisogni con l’intento di generare soluzioni concrete tese a migliorare la qualità della vita dei nostri cittadini.

– Attrazione investimenti,Marketing di Promozione Territoriale

Troppo spesso la tendenza comune è quella di pensare solo ed esclusivamente a ciò che non va, ai punti di debolezza della nostra Regione dimenticando di valorizzarne i punti di forza. Il Lazio è un territorio ricco di eccellenze culturali, artistiche, naturali, agroalimentari e gastronomiche. Il nostro impegno sarà quello di tutelare questi beni preziosi e far in modo che nel tempo facciano da volano per il rilancio della nostra economia. Pensiamo al turismo: Roma è la capitale d’Italia con le sue ricchezze indiscusse, il Lazio è la Regione dei borghi, delle riserve naturali, delle isole pontine. E’ la terra dell’olio, del vino e di tante altre specialità conosciute in tutta Europa e non solo. La sensazione è quella che le enormi potenzialità del Lazio non vengano affatto valorizzate ma trascurate da una classe politica distratta ad accaparrarsi “successi a breve termini”. Ciò che serve è una politica attenta, fatta di azioni di marketing territoriale mirate, di un piano di rilancio delle periferie ma soprattutto di un programma di valorizzazione che coinvolga la Regione tutta e che sia indirizzato dunque ad un target più ampio possibile. Siamo convinti che questo sarà il punto di partenza per rilanciare la nostra economia, per avviare un piano di promozione territoriale che, oltre a migliorare la nostra Regione, permetterà di attrarre l’interesse di nuovi investitori generando benessere a 360 gradi. E’ possibile e lo faremo.

– Informatizzazione dei posti letto

In ambito sanitario sono tanti gli aspetti da migliorare. I cittadini convivono quotidianamente con disagi e disservizi. Pensiamo alle file nei Pronto Soccorso e alle liste d’attesa infinite per effettuare una visita o per ottenere un posto letto. Il nostro obiettivo principale sarà quello di avviare una programmazione attenta, in grado di rimodulare l’intero assetto della rete territoriale in base alle esigenze delle singole Province e dei Comuni. Servono delle politiche mirate per rilanciare le strutture sanitarie territoriali. Un esempio tra tanti: le Case della Salute, che troppo spesso in questi anni sono state avvolte da un velo di mistero, dovrebbero essere rese funzionali erogando tutte quelle prestazioni mediche “secondarie” che porterebbero al consequenziale snellimento delle code dei Pronto Soccorso dei nostri ospedali.

Tra i nostri progetti c’è anche quello dell’informatizzazione della procedura di controllo dei posti letto disponibili in Pronto Soccorso e dei trasferimenti nei diversi reparti. Questo passaggio si collega anche alla necessità di ristrutturare il sistema informativo regionale portando all’integrazione del Pronto Soccorso, del presidio ospedaliero, del medico di medicina generale e delle Case della Salute, attraverso l’utilizzo del fascicolo sanitario. E’ inoltre necessario avviare una campagna di informazione orientata ai cittadini del Lazio per un corretto utilizzo del Pronto Soccorso e per una corretta politica sanitaria. Partiremo da qui per rilanciare la sanità del Lazio e per tutelare le salute dei nostri cittadini, offrendo un servizio migliore. Un dovere civico per un politico, un dovere morale per qualsiasi uomo.